VINCENT ARCHER

VINCENTE ARCHER
Vincente nasce a Woodstock, New York, e qui ha respirato la ricchezza culturale ed artistica della sua storica città natale ascoltando i grandi artisti locali di jazz Dave Holland, Jimmy Cobb, Jack DeJohnette tra gli altri. Ha iniziato la sua carriera musicale alla chitarra come autodidatta a sedici anni, ascoltando i dischi dei genitori di Wes Montgomery e George Benson. Durante quel periodo ha iniziato a farsi conoscere suonando nella regione della Hudson Valley con diverse orchestre da Albany a New York City. Dopo il diploma delle superiori, Vincente è entrato al New England Conservatory (NEC) di Boston, Massachusset, dove si è laureato in Studi sul Jazz. Tra i suoi insegnanti il chitarrista Gene Bertoncini, il sassofonista Jerry Bergonzi ed il meraviglioso pianista Latin/Jazz Danilo Perez. Dopo il suo primo anno alla NEC, Vincente si è trasferito alla boston’s Northeastern University, dove è passato al basso acustico.
Neppure un anno dopo, il celebre e pluripremiato sassofonista Donald Harrison, scopritore di giovani talenti, ha chiesto a Vincente di unirsi alla sua band. Donald ha credtuto così tanto nel talento di Vincente che lo ha voluto nella pubblicazione di Impulse! da Free to be. Mentre era la college, Vincente si è esibito con l’Eric Reed Trio. Nel giugno del 2000 Vincente si è trasferito a New York City dove ha iniziato a suonare ed esibirsi in tour con artisti del calibro di Kenny Garrett, Terence Blanchard, Tom Harrell, Freddie Hubbard, Marlena Shaw, Deborah Cox, Louis Hayes, Curtis Fuller, Mark Whitfield, Roy Haynes, Geri Allen, Stanley Jordan, Karrin Allyson, Wycliffe Gordon, Stefon Harris, Janis Siegel, Lewis Nash, Carl Allen, e The Lincoln Center Jazz Orchestra di Wynton Marsalis.
Vincente Archer si è fatto notare come una delle attuali nuove voci profonde del basso. Attualmente divide i suoi impegni suonando con ERIMAJ, Robert Gasper e Amos Lee.